Gatti, Notizie

Il coraggio non ha dimensione

27050

Può un gatto mettere in fuga un orso? O addirittura una tigre?

Quante volte abbiamo sentito dire “le dimensioni non contano”? Non sempre siamo istintivamente portati ad essere d’accordo, ma queste due storie (vere) potranno forse far cambiare idea anche ai più scettici. Il gatto Jack, che viveva con la sua padrona Donna nel New Jersey, era estremamene geloso del proprio territorio, tanto da non tollerare intrusi animali. Di nessun tipo!

Infatti quando vede entrare nel proprio giardino un grosso esemplare di orso bruno, non esita a pararglisi davanti soffiando e miagolando con il pelo irto: incredibilmente l’orso è terrorizzato e scappa rifugiandosi in cima ad un albero poco lontano, dove resta al sicuro per qualche minuto ad una decina di metri da terra.

Quando tenta di scendere viene nuovamente attaccato dall’indomito Jack che lo costringe a rintanarsi su di un altro albero mentre la vicina di casa, Suzanne, riesce a scattare qualche foto dell’incredibile performance feline.

Quando Donna, la padrona di Jack, viene avvisata telefonicamente dalla vicina sbigottita, non fa altro che aprire la finestra e richiamare il suo gattone, lasciando così il povero orso libero di rifugiarsi nel bosco.

Il gatto Ramses invece, mentre passeggiava vicino casa morbidamente accoccolato tra le braccia della propria padrona, si trovò faccia a faccia con propria “versione XXL”. Nel quartiere infatti si stava girando uno spot pubblicitario, che prevedeva la presenza sul set di Sasha, una tigre siberiana ammaestrata. Durante la pausa l’addestratore portò Sasha a riposare nella sua gabbia, ma non la chiuse a dovere così la tigre scappò. Benchè fosse un animale estremamente docile e mansueto, il traffico e le reazioni terrorizzate della gente finirono ben presto per innervosirla.

Fu proprio in quel momento che se la ritrovò davanti Emma Bets, la sessantacinquenne proprietaria del gatto Ramses: mentre la povera signora rimase pietrificata dal terrore, il coraggioso Ramses si divincolò dall’abbraccio protettivo e non esito a fronteggiare il felino siberiano ben più grande di lui. Così davanti ad un gruppo di allibiti passanti, si svolge la scena seguente: i due felini si squadrano e si fronteggiano, Sasha ruggisce possente e tenta di colpire con una zampata il piccolo avversario.

Ramses si sposta come un fulmine, ma invece di fuggire torna ad affrontare Sasha la tigre, soffiando, miagolando e mostrando i denti. A questo punto la situazione si fa ancora più surreale: si, perché Sasha la tigre siberiana a questo punto fugge terrorizzata con la coda tra le gambe, tra il più totale sgomento degli spettatori. Recuperata dal proprio addestratore venne subito ricondotta in gabbia, mentre Ramses divenne l’eroe del quartiere.